Come recuperare l’acqua piovana? Con le cisterne morbide Eco Tank!

Pubblicato il : - Categorie : Blog

Ogni anno il 22 marzo si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua (World Water Day), ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite a partire dal 1992 come risultato della Conferenza di Rio, ossia il primo raduno mondiale dei capi di Stato per discutere il tema della protezione dell’ambiente.

L’acqua, quindi, è sinonimo di vita ed energia, rappresenta una risorsa dal valore inestimabile che garantisce la sopravvivenza dell’intero pianeta, dalle piante fino all’umanità. Senza acqua non ci può essere vita, ed è quindi giunto il momento di iniziare a rispettare questa preziosa risorsa attraverso delle piccole azioni quotidiane come il recupero dell’acqua piovana.

 

Alcuni dati per capire meglio l’importanza dell’acqua

Partiamo da un concetto basilare: la Terra è conosciuta anche come Pianeta Blu dato che visto dallo spazio sembra essere completamente ricoperto dall’acqua, infatti il mare e gli oceani ne ricoprono circa il 71% dell’intera superficie. Purtroppo, questa è tutta acqua salata inutilizzabile per la vita e rappresenta il 98% delle riserve disponibili, mentre solo il 2% è acqua dolce!

Ma il problema non finisce certo qui, di questa piccola quantità ben il 70% è bloccata nei ghiacciai e nelle calotte polari, mentre la restante parte che rappresenta lo 0,75% del totale è disponibile nei fiumi, nei laghi e nelle falde acquifere. Se poi consideriamo che della poca acqua a nostra disposizione, ne consumiamo più della metà per l’irrigazione dei campi e per l’allevamento (ad esempio, ci vogliono 1.300 litri di acqua per ottenere 1kg di grano, 3.400 litri per ottenere 1kg di riso, 5.000 litri per ottenere 1kg di formaggio e ben 16.000 litri per ottenere 1kg di carne di manzo), agli esseri umani rimane ben poco, ed è per questo che aumenta sempre di più il numero di persone in difficoltà perché prive di fonti d’acqua potabile.   

 

Combattiamo lo spreco d’acqua

Gli ultimi dati ISTAT 2019-2021 riguardanti l’utilizzo dell’acqua in Italia hanno rivelato che per ogni abitante sono stati erogati circa 236 litri al giorno e sono andati persi 41 metri cubi al giorno per ogni chilometro di rete, ossia il 36,2% dell’acqua totale immessa in circolazione. Tutto ciò tenendo bene a mente che è arrivato ad 11 il numero dei Comuni del Mezzogiorno in cui sono state adottate delle misure di razionamento della distribuzione dell’acqua.

Ecco perché, è fondamentale non contribuire allo spreco di acqua consumando una quantità superiore rispetto a quella di cui abbiamo realmente bisogno. Se tutti insieme ci impegnassimo a svolgere delle piccole azioni quotidiane, come chiudere il rubinetto quando ci si lava i denti o utilizzare la lavatrice o la lavastoviglie solo a pieno carico, potremmo fare davvero la differenza con un comportamento più sostenibile. Ma c’è qualcos’altro che si può fare?

 

Recupero dell’acqua piovana

Le acque meteoriche, ossia tutta la parte delle acque derivanti da una precipitazione atmosferica che non evaporano e non vengono assorbite dal terreno ma dilavano le superfici, non sono assolutamente una risorsa da sottovalutare. Il loro recupero risulta essere di fondamentale importanza dato che possono essere impiegate per numerosi utilizzi, senza bisogno di usare l’acqua proveniente dall’acquedotto: per l’alimentazione delle cassette di risciacquo dei WC; per il lavaggio delle aree esterne pavimentate come marciapiedi, piazzali e lastricati; per il lavaggio di auto, moto o biciclette; per fare le pulizie; ma, soprattutto, il recupero dell’acqua piovana è utile per l’irrigazione di giardini, parchi e orti.

Ma c’è di più! I vantaggi del recupero dell’acqua piovana sono molti di più:

  • risparmio in bolletta fino al 50% e anche oltre
  • riduzione del fabbisogno giornaliero individuale di acqua potabile
  • riduzione o assenza di calcare all'interno degli elettrodomestici
  • ecosostenibilità e rispetto dell'ambiente

 

Come recuperare l’acqua piovana?

I migliori sistemi di recupero dell’acqua piovana sono le cisterne da esterno, costruite in vari materiali per poter resistere agli agenti atmosferici, che servono come serbatoio di riserva per immagazzinare l’acqua potabile e utilizzarla nel momento del bisogno. Sono molto utili specialmente nelle aree soggette a siccità durante il periodo estivo, in cui non è facile reperire la quantità d’acqua necessaria per lavarsi o per svolgere le varie attività domestiche.

Sul mercato esistono numerose tipologie di cisterne tra cui scegliere, caratterizzate da differenti forme che si adattano alle varie necessità dei consumatori, tra queste ce n’è una che ha portato una ventata di innovazione nel settore: le cisterne morbide Eco Tank!

Le nostre cisterne sono realizzate in tessuto di poliestere ad alta tenacità completamente rivestite in PVC, materiale che risulta essere altamente resistente a qualsiasi sollecitazione e sbalzo termico. Sono trattate contro i raggi UV e impediscono la proliferazione di batteri, alghe e funghi, cosa che le rende perfettamente sicure per il recupero e lo stoccaggio dell’acqua piovana per l’uso domestico. Uno dei punti di forza è rappresentato dalle giunture saldate ad alta frequenza che contribuiscono a combattere lo spreco d’acqua, dato che impediscono la fuoriuscita, la perdita involontaria o l’evaporazione del liquido contenuto all’interno.

Si tratta di una soluzione versatile grazie alla possibilità di personalizzare completamente il prodotto acquistato in base alle proprie necessità, ma anche agevole dato che essendo flessibili possono essere posizionate ovunque e durante i periodi di inutilizzo possono essere comodamente svuotate, ripiegate e riposte in un luogo protetto. Un’altra caratteristica da non sottovalutare è sicuramente la possibilità di acquistare una vasta selezione di accessori e tubazioni, compatibili con le nostre cisterne per facilitare il recupero dell’acqua piovana e il collegamento con i sistemi di irrigazione.

 

Non ti resta che visitare il sito Cisternemorbide.it e scegliere la tua nuova cisterna per contribuire anche tu a contrastare lo spreco dell’acqua!