La raccolta di acqua piovana dal tetto con le cisterne morbide

Pubblicato il : - Categorie : Blog

L’acqua è un bene prezioso la cui naturale abbondanza si trova in pericolo da alcuni anni a causa dei cambiamenti climatici, dell’inquinamento e dell’uso non sempre ragionato e sostenibile da parte di una popolazione che ormai ha raggiunto gli 8 miliardi di persone.

Anche se il caldo, la siccità e la carenza d’acqua tornano ogni estate a far suonare l’allarme sulla scarsità idrica, è nelle stagioni fredde che abbiamo maggiori possibilità di fare qualcosa per prevenire il problema.

Sono l’autunno, l’inverno e i primi mesi della primavera, quando le piogge sono più abbondanti, i momenti ideali per la raccolta dell’acqua piovana.

Se in estate è importante mettere in atto tutte le misure che consentono di risparmiare l’acqua e contenere lo spreco idrico, è negli altri mesi che abbiamo la possibilità stoccarla con maggiore facilità.

Recupero dell'acqua piovana dal tetto: ecco perché conviene farlo

 

I vantaggi della raccolta dell'acqua piovana dal tetto sono diversi.

 

Nel nostro approfondimento sullo smaltimento dell'acqua piovana abbiamo segnalato quanto importante sia un corretto processo di eliminazione delle acque meteoritiche per il benessere di case, palazzi e spazi aperti quali cortili e piazze. Un adeguato sistema di grondaie, pluviali e collettori consente di preservare la salubrità degli edifici ad agevolare il buon funzionamento della rete fognaria incaricata dello smaltimento delle piogge.

 

Ma oltre a questo aspetto ci sono molti altri vantaggi legati al recupero dell'acqua piovana dal tetto e hanno a che fare con il suo riutilizzo.

 

Se adeguatamente stoccata l'acqua della pioggia può essere impiegata per innaffiare l'orto o il giardino.

 

L'acqua piovana recuperata dal tetto può essere usata nei momenti di grave siccità quando la mancanza di piogge e le restrizioni idriche non lasciano scelta, ma anche nel comune agire quotidiano. In questo caso scegliere di innaffiare piante e ortaggio con l'acqua piovana immagazzinata in un serbatoio o una cisterna flessibile, come quelle prodotte da Eco Tank, diventa una scelta green e un gesto di attenzione verso la salute del nostro pianeta oltre che un risparmio economico.

 

Orto e giardino sono solo due esempi.

La raccolta di acqua piovana dal tetto si trasforma in un aiuto anche nel caso dell'irrigazione di parchi e giardini pubblici, alimentazione di fontane o monumenti con vasche e getti d'acqua, per non parlare dell'importanza di questa risorsa nell'irrigazione di campi, colture e frutteti.

 

Questi sono i casi in cui l'acqua piovana raccolta dal tetto può essere usata direttamente, ma se adeguatamente filtrata può trovare impiego anche nella gestione domestica. Può essere usta per lavare i panni o pulire finestre e pavimenti, ad esempio, ma anche per alimentare lo sciacquone o lavare la macchina.

 

La raccolta dell'acqua piovana dal tetto con le cisterne morbide.

 

Il recupero dell'acqua piovana, dal tetto o direttamente dal cielo, richiede la presenza di un serbatoio o una cisterna.

Naturalmente ci sono metodi fai da te molto semplici come il posizionamento –nei punti strategici del giardino– di secchi, bottiglie tagliate a metà o altri sistemi artigianali che sono ottimi per piccole e immediate esigenze ma non possono assolvere bisogni di stoccaggio più importanti e di lungo periodo.

In questi casi è necessario ricorrere a una cisterna e i modelli proposti da Eco Tank rappresentano una soluzione pratica, innovativa e sostenibile.

Si tratta di serbatoi flessibili che possono essere collegati direttamente al sistema di pluviali per la raccolta di acqua piovana dl tetto e successivamente svuotati per finalità irrigue.

 

Uno dei grandi vantaggi delle soluzioni Eco Tank è che le cisterne flessibili possono essere facilmente trasportate per risolvere le necessità idriche di posti distanti dal luogo di raccolta o di più luoghi alla volta.

Il contenuto di una cisterna morbida, magari di una delle più capienti come il modello da 100.000 litri, può essere usato per alimentare le diverse fontane pubbliche di un piccolo comune, oppure per innaffiare campi e colture in zone di difficile accesso come i terrazzamenti.

 

I serbatoi flessibili, inoltre, non hanno bisogno di permessi o licenze per essere installati e non richiedono invasivi interventi di edilizia. Dopo l'uso possono essere facilmente rimossi e immagazzinati senza lasciare alcuna traccia permanente sull'ambiente. Inoltre non comportano nessun costo di manutenzione nel tempo.

 

Perché scegliere Eco Tank

 

Eco Tank è sinonimo di qualità, esperienza e innovatività.

Da oltre 70 anni l'azienda si distingue per il valore e la funzionalità di prodotti realizzati con tecnologie all'avanguardia e materiali di prima qualità.

Per fabbricare le cisterne morbide viene utilizzato poliestere di origine europea e i serbatoi vengono prodotti esclusivamente in Italia.

 

Contattaci se vuoi usare una cisterna flessibile per la raccolta di acqua piovana dal tetto e scopri tutti i loro molteplici utilizzi.


Vuoi un preventivo personalizzato?

Contattaci!