itenfrde
CARRELLO
- 0,00 €
Carrello vuoto
I tuoi prodotti Update Price
Mercoledì, 13 Maggio 2020 17:52

Realizzazione di Grandi Opere Civili ed Edili: ecco perché le cisterne flessibili Eco Tank possono essere utili

Written by Eco Tank
Rate this item
(0 votes)

Scopri come le cisterne flessibili EcoTank possono essere utilizzate per la realizzazione di grandi opere civili ed all'interno dei cantieri edili.

Le cisterne flessibili EcoTank sono un marchio Made in Italy e sono realizzate in tessuto di poliestere con rivestimento in PVC su entrambi i lati . Inoltre, le cisterne sono disponibili in diverse colorazioni, in funzione dell’utilizzo specifico, e in diverse dimensioni (da 4 a 500 metri cubi), da scegliere in base alla quantità d'acqua da immagazzinare e allo spazio occorrente per l'installazione. A seconda delle proprie esigenze, i serbatoi possono essere collegati a tubazioni, valvole, saracinesche idrauliche e scarichi appositi e trovano impiego in diversi settori, quali ad esempio:

  • Settore agricolo
  • Stoccaggio acqua
  • Riserve idriche per irrigazione
  • Impianti trattamento acqua
  • Recupero acqua piscine da ristrutturare
  • Settore edilizio

Per la realizzazione di grandi opere civili ed edili, le cisterne morbide possono essere un valido sostegno, dal momento che, proprio in virtù del materiale di cui sono costituite, risultano facili da trasportare, pratiche nel funzionamento e molto resistenti in riferimento tanto all’interazione con i liquidi al loro interno quanto agli eventuali agenti atmosferici con cui potrebbero doversi interfacciare. Tutti questi punti di forza evidenziano la grande versatilità di questi preziosi strumenti, che rivelano nella quotidianità del competitivo mercato edilizio il proprio vero valore aggiunto.

Recupero acqua piovana per preparare il calcestruzzo

I serbatoi flessibili autoportanti possono recuperare efficacemente l’acqua piovana, operazione che avviene attraverso un efficiente sistema di collegamenti tra le grondaie e la cisterna morbida.

Il recupero dell’acqua ottenuto in questo modo risulta una risorsa doppiamente utile: da un lato si rivela come una soluzione molto ecologica, in grado di ridurre significativamente l’impatto ambientale, dall’altro consente di stoccare e distribuire al meglio gli accumuli idrici all’interno di processi produttivi fondamentali per l’edilizia.

La produzione di calcestruzzo, ad esempio, è incentrata su una precisa miscela di legante, acqua e aggregati fini e grossi (sabbia e ghiaia), e quindi solo la garanzia di un consono apporto idrico può dare la sicurezza di un composto finale che soddisfi le precise prestazioni chimico-fisiche richieste.

Recupero di liquidi derivanti da escavazioni e prove di carico statiche

Le cisterne flessibili, oltre a recuperare l’acqua piovana, possono raccogliere anche liquidi derivanti da escavazioni e prove di carico statiche .

In campo edilizio le prove di carico servono a testare quanta distanza vi sia, a livello di funzionamento effettivo, tra l’aspettativa teorica e il comportamento sperimentale delle strutture considerate.

In particolare, la prova di carico sui solai viene condotta su elementi strutturali di cui bisogna misurare la capacità portante, e avviene riempiendo un serbatoio di acqua fino al raggiungimento del livello massimo atteso.

Per svolgere questa operazione servono grandi quantità di acqua, esigenza che le cisterne flessibili EcoTank possono effettivamente soddisfare in maniera semplice e rapida, grazie anche all’estrema facilità di trasporto data dal particolare materiale di cui sono costituite.

Infine, va sottolineato che le cisterne non necessitano di permessi né di licenze edilizie per la loro installazione, e che non hanno bisogno di alcuna manutenzione nel corso del tempo, dal momento che i materiali impiegati resistono a condizioni atmosferiche estreme.

Read 89 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

  • Indirizzo: Via Brescia 10/B, 26010 Pozzaglio (CR)
  • Tel: +39 0372 55035
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter