itenfrde
CARRELLO
- 0,00 €
Carrello vuoto
I tuoi prodotti Update Price
Cisterne morbide

Cisterne morbide (41)

I Programmi di Sviluppo Rurale sono piani,sviluppati dai singoli paesi europei a livello nazionale e regionale, che s’inscrivono nella azioni previste dalla Politica Agricola Comune (PAC) Europea.

 

Il loro scopo è quello di sostenere il mercato e rafforzare le misure di sostegno al reddito della PAC con finanziamenti he intendono incentivare il potenziamento dei settori agroalimentare e forestale dell’UE e la sostenibilità ambientale nonché il benessere generale delle aree rurali.

Gli obiettivi generali dello sviluppo rurale sono 3:

  • Stimolo alla competitività del settore agricolo
  • Incentivazione di una gestione sostenibile delle risorse naturali e, in generale, di azioni per il clima,
  • Realizzazione di uno sviluppo territoriale equilibrato di economie e realtà rurali

Da dove arrivano i soldi

In Italia l’erogazione dei fondi per i Piani di Sviluppo Rurale è gestita a livello regionale ma a livello comunitario lo strumento che si occupa dei finanziamenti per il periodo 2014-2020 è il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR).

Il FEASR mette a disposizione, per finanziare i programmi di sviluppo che dureranno fino al 2023 una cifra di 100 miliardi di euro e i finanziamenti verranno distribuiti in base alla soddisfazione di 6 priorità:

  1. Innovazione del settore agricolo e forestale nelle zone rurali e promozione del trasferimento di conoscenze e sapere,
  2. Potenziamento della redditività e della competitività dell’agricoltura e promozione dello sviluppo e innovazione tecnologica agricola nonché promozione di una gestione forestale sostenibile,
  3. Incentivazione dell’organizzazione della filiera alimentare, del benessere degli animali e della gestione dei rischi connessi alle attività del settore agricolo,
  4. Spinta all’uso efficiente delle risorse naturali, alla preferenza verso un’economia a basse emissioni di carbonio,
  5. Conservazione, ripristino e valorizzazione degli eco sistemi legati all’agricoltura e alle foreste,
  6. Promozione dell’inclusione sociale, della riduzione della povertà e dello sviluppo economico delle aree rurali.

 

Come funzionano i Programmi di Sviluppo Rurale?

Per essere finanziati i Programmi di Sviluppo Rurale devono soddisfare almeno quattro delle sei priorità elencate.

Ogni paese deve individuare gli obiettivi che intende raggiungere ed elencare i modi e misure preposti all’ottenimento del risultato.

In ogni PSR almeno il 30% dei finanziamenti erogati deve essere indirizzato alla realizzazione di misure mirate al miglioramento ambientale e cambiamenti climatici. Questo può tradursi, ad esempio, in un aiuto a quegli agricoltori e mettono in pratica sistemi più rispettosi del benessere ambientale.

Chi viene finanziato?

La pagina della Commissione Europea dedicata ai PSR fornisce alcuni esempi di iniziative che possono essere sostenute dai Programmi di Sviluppo Rurale.

Rientrano tra questi, ad esempio, “l'erogazione di fondi di finanziamento per una piccola impresa a conduzione familiare in Ungheria che coltiva peperoni utilizzando esclusivamente fonti di energia rinnovabile” o “il ripristino delle foreste danneggiate di Nizna Boca (Slovacchia), grazie ai finanziamenti per il disboscamento, l'afforestazione e la tutela del nuovo patrimonio boschivo”.

Ma per fare un esempio più vicino alla nostra realtà possiamo citare il finanziamento, approvato in veneto il 1° ottobre 2020 per un totale di 9,5 milioni di euro.

Si tratta dell’accettazione di 79 domande che rientravano nell’ambito del bando DGR n. 1941 del 23 dicembre 2019, finalizzate a interventi di tipo 6.4.1 per la creazione, lo sviluppo e la diversificazione delle imprese agricole.

Per quanto riguarda la Lombardia, invece, è stato approvato ad aprile 2020 il bando (ora chiuso) dedicato ai “Pagamenti per impegni agro climatico ambientali”.

Con una spesa prevista di 20 milioni di euro tale bando intendeva favorire l’introduzione e l’utilizzo di pratiche agricole a basso impatto ambientale, attraverso l’incoraggiamento all’adozione di modelli produttivi attenti all’impiego sostenibile delle risorse naturali.

Questi sono solo alcuni esempi ma molti altri potrebbero essere nominati.

Le cisterne morbide permettono di ottenere un importante risultato sia dal punto di vista della sostenibilità ambientale che da quello dell’innovazione nelle pratiche e nei modelli produttivi. Rappresentano quindi una seria possibilità di ottenimento dei finanziamenti previsti dai Piano di Sviluppo Rurale.

Venerdì, 23 Ottobre 2020 14:21

Cisterne flessibili e allevamento: come si combinano?

Written by

Probabilmente non ci siamo mai posti il problema, ma una bistecca ci costa molto di più di quel che pensiamo. Non in termini economici, ovviamente ma in termini di sostenibilità. Le cisterne morbide possono aiutarci. Vediamo come.

Venerdì, 09 Ottobre 2020 14:30

Qualcosa sta cambiando: lo sento nell’aria

Written by

Adesso che l’estate è finita possiamo fare alcune considerazioni in merito all’irrigazione di parchi e giardini, sia privati che pubblici, e cercare di capire se si tratta di un’operazione sostenibile, economicamente e ambientalmente parlando, o se occorre già muoversi in direzione di soluzioni alternative.

Facili da trasportare e pratiche nel funzionamento, le cisterne flessibili Eco Tank si rivelano un valido strumento nel competitivo mercato dell’edilizia. Scopri le loro possibili applicazioni ed i loro vantaggi.

Il Bonus Verde è una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute che riguardano la sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici e la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili. Scopri di più.

L’acqua è un bene prezioso perché rappresenta una fonte di vita e di energia rinnovabile che non si esaurisce mai. Proprio per questo, spesso non ci accorgiamo del suo valore e tendiamo ad assumere dei comportamenti scorretti che vanno contro i temi della sostenibilità e dell’ecologia.

Le cisterne Eco Tank, realizzate in materiale di poliestere e rivestite in PVC su entrambi i lati, sono una soluzione polivalente e funzionale per svariati impieghi. Scopriamo insieme quali sono tutti i settori in cui possono essere applicate e dove l’utilizzo di queste cisterne morbide può fare davvero la differenza.

Per tutti coloro che lavorano nel settore agricolo, l’irrigazione è una prassi da non sottovalutare soprattutto in estate poiché il caldo afoso e la siccità possono causare dei danni dai quali è difficile tornare indietro. Le cisterne morbide possono rivelarsi un alleato indispensabile in quest'ambito.

Spesso il caldo e la siccità possono causare lo sviluppo di un incendio. Questo perché se non dovesse piovere da settimane e gli alberi e le piante fossero esposti ai raggi solari, la forza di questo calore comporterebbe l’evaporazione di una grande quantità di acqua che normalmente viene trattenuta dalle piante. Ecco che la presenza di un clima secco e arido può causare dei danni spesso irreparabili.

Le cisterne Eco Tank oltre a rappresentare un sistema economico, ecologico e di facile installazione in svariati settori, sono anche una vera e propria fonte idrica di riserva per i sistemi antincendio.

Come fare quando la manutenzione straordinaria della piscina o di una vasca richiedono lo svuotamento completo? Le cisterne morbide sono la risposta a questo problema

Pagina 1 di 3
  • Indirizzo: Via Brescia 10/B, 26010 Pozzaglio (CR)
  • Tel: +39 0372 55035
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter